Project Manager col Sorriso

marcoloiodice 2013Il Sorriso dei miei Bimbi cerca un collaboratore nell´ambito del progetto di cooperazione internazionale promosso nella favela Rocinha, a Rio de Janeiro. I candidati interessati trovano qui il profilo completo e possono scriverci a info@ilsorrisodeimieibimbi.org. Obrigado!

————————————————————–

 PROJECT MANAGER

Il Sorriso dei miei Bimbi Onlus, progetto di cooperazione internazionale

 

Località: Brasile, Rio de Janeiro, favela Rocinha.

Onlus: Il Sorriso dei miei Bimbi in cooperazione internazionale con la brasiliana Amigos da Vida.

Posizione: Project Manager per progetti di cooperazione internazionale – Strategia, raccolta fondi e gestione partnership per il mantenimento e il miglioramento dei progetti di educazione infantile e formazione giovanile.

Durata: 3 mesi come periodo di prova, nella prospettiva di estendere a 1 anno con visto di lavoro su territorio brasiliano (necessario per permanenza prolungata su territorio brasiliano).

Rimborso spese: min 800 Reais, max 1.000 reais al mese(da circa 270 € a circa 350 € al mese, a meno di fluttuazioni cambio – si veda nota a fondo per maggiori informazioni),in funzione del livello di attinenza al profilo richiesto; con possibilità di bonus  extra e integrazioni da partecipazione all’iniziativa di Turismo responsabile come attività collaterale (si veda nel seguito per dettagli).

Scadenza: 31 marzo 2014.

Ai candidati interessati si  richiede di  inviare il proprio CV, eventuali referenze, una breve lettera di presentazione che illustri le motivazioni e in che modo le competenze e le eventuali precedenti esperienze del  candidato siano in linea con la posizione richiesta. In italiano, in inglese o  in portoghese.

La candidatura deve essere inviata entro la scadenza a info@ilsorrisodeimieibimbi.org, specificando in oggetto: “PM- nome cognome”.

 

DESCRIZIONE

La Onlus Il Sorriso dei  miei Bimbi (http://www.ilsorrisodeimieibimbi.org) nasce nel 2002 da un progetto della reggiana Barbara Olivi e da allora lavora nel cuore della favela Rocinha occupandosi di educazione infantile e formazione giovanile, intesi come mezzi di riscatto sociale, di difesa dei diritti umani e di mantenimento di pace, in cooperazione internazionale con la ONG Amigos da Vida, su alter ego brasiliana.

Ad oggi sono attivi i seguenti progetti:

ü  «Saci Sabe Tudo», la scuola materna: riceve ogni anno fino a 90 bambini dai 3 ai 6 anni ai quali fornire le basi di alfabetizzazione e favorire l’inserimento nella scuola elementare convenzionale;

ü  «Projeto Jovem», il progetto giovani: riceve ogni anno fino a 20 adolescenti dai 13 e i 17 anni, con attenzione a quelli a rischio sociale, per portarli ad approfondire la consapevolezza del loro contesto sociale e ad allargare l’orizzonte delle possibilità di costruirsi un futuro;

ü  « Alfabetização em Ação»,  il progetto di alfabetizzazione: riceve ogni anno fino a 25 alunni e si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti, analfabeti o semi-analfabeti, una padronanza del codice alfabetico, l’effettivo esercizio della scrittura e la possibilità di utilizzare queste conoscenze in relazione al contesto socio-culturale;

Inoltre la Onlus promuove un’iniziativa di Turismo Responsabile che prevede l’accompagnamento dei turisti che ne fanno richiesta per i  vicoli della favela, a conoscere la sua popolazione, innescando così uno scambio culturale e il superamento dei  pregiudizi o delle carenze informative di  entrambi le parti (turista e abitante). Tale iniziativa contribuisce al sostentamento personale dei collaboratori della Onlus che  vi partecipano, e rappresenta un’iniziativa di lotta all’emarginazione sociale.

I prossimi obiettivi della Onlus:

ü  L’avvio e la messa a regime del «Garagem  das Letras», un caffè letterario di favela, un progetto di formazione professionale per giovani;

ü  L’avvio del “Saci Garden to Kitchen”, la creazione di un orto botanico a dimensione di bimbo e di giovane, per dare al partecipante l’opportunità di contatto con la natura e di accedere a un’esperienza di educazione alimentare.

 

IL CONTESTO

La Rocinha è la più grande favela del Sudamerica, con quasi 200.000 abitanti, è carente di infrastrutture e servizi e molte famiglie vivono in condizioni di povertà, degrado ed abbandono. Nella cronaca internazionale le favelas sono viste come luogo di violento scontro tra gli eserciti del narcotraffico e le forze dell’ordine. A partire dal 2010 (nella Rocinha da novembre 2011),è stato avviatoil processo di “pacificazione”, che ha interrotto il controllo esclusivo da parte del potere parallelo del narcotraffico in una cinquantina di favela nel centro di Rio de Janeiro.

 

I NOSTRI PRINCIPI

L’educazione è lo strumento che consente ai bambini e ai giovani della favela Rocinha di spezzare il ciclo vizioso che da decenni li vede costretti a vivere entro i confini della favela, luogo di estrema emarginazione. Tale costrizione induce le giovani donne a non vedere altro ruolo nel mondo per sé che non sia quello di mamma e di moglie, essendo così spesso soggettea gravidanza adolescenziale, e mette i giovani uomini a rischio di fare ingresso nelle trame della microcriminalità e della criminalità organizzata. In questo contesto, l’educazione è lo strumentoda fornire ai partecipanti perché prendano coscienza del proprio contesto sociale e siano liberi di scegliere del proprio futuro.

Il Sorriso dei miei Bimbi è una Onlus laica, indipendente dai governi e dalle istituzione religiose, che negli anni è riuscita a mantenere i progetti che sostiene grazie al contributo di decine di donatori individuali tramite ilSostegno A Distanza (SAD), l’organizzazione di eventi solidali e l’assegnazione del 5×1000; alla partnership con decine di imprese, alla partecipazione a bandi pubblici, e al contributo  delle famiglie locali. La politica gestionale è stata tale da mantenere snella la squadradi amministrazione, comunicazione e raccolta fondi (due o tre dipendenti e volontari), e il corpo insegnanti a contratto nella favela Rocinha viene principalmente assunto tra abitanti e professionisti locali. La maggior parte della squadra, e Barbara Olivi stessa, vive e lavora da sempre o da molti anni nel cuore della favela Rocinha, per amore della popolazione locale e per l’opportunità di condurre la vita semplice tipica della favela. Il turismo italiano in Brasile è stato storicamente una delle risorse di sostentamento del personale e della Onlus stessa.

 

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

L’obiettivo del progetto è raggiungere la stabilità economica, perseguendo la strategia già individuata: allacciare una partnership a lunga durata con gli individui e con una o più aziende, anche approfittando del periodo di crescita del Brasile e dello sviluppo di molte aziende locali e internazionali sul territorio brasiliano,partecipare a bandi europei e internazionali, ampliare la rete di contatto e di partnership sia con altre realtà non-profit che con professionisti e realtà imprenditoriali che portino avanti principi compatibili con quelli della Onlus e che possano dare e ricevere benefici dai progetti attivi e da attuare nella favela Rocinha, attivare nuovi strumenti innovativi che rendano più efficienti i  progetti, migliorandone la qualità verso i partecipanti e riducendo le necessità economiche; evalutandole nuove idee strategiche proposte dal candidato.

 

PRINCIPALI RESPONSABILITÀ

ü  Accompagnare la gestione amministrativa complessiva, garantendo il controllo e il reporting delle attività dei  progetti, delle entrate e delle uscite e il tracciamento dello storico dei contatti;

ü  Collaborando nella costruzione di nuove partnership e nel mantenimento di quelle già attive, con individui, aziende, istituzioni locali e altre realtà non-profit, creando la documentazione opportuna, e mantenendo quella esistente, tracciando lo storico dei  contatti utilizzando in modo opportuno gli  strumenti già implementanti dai precedenti collaboratori che hanno rivestito lo stesso ruolo, e se richiesto o opportuno data la situazione contingente, proponendone di nuovi;

ü  Ricercando nuovi  bandi e valutando la partecipazione ai bandi, coordinando la redazione e partecipando ad essa attivamente (scrivendo, o controllando la redazione ad opera degli altri colleghi, in italiano, inglese e portoghese a seconda dei casi);

ü  Tenendo sotto controllo le entrate e le uscite, creando relazioni di controllo gestione, date le informazioni e gli strumenti a disposizione (i.e. liste in Excel fornite dai colleghi che hanno accesso ai  conti bancari);

ü  Fornendo consulenza strategica sulla gestione del personale: training, supervisione, valutazione;

ü  Partecipando attivamente alle emergenze quotidiane che si presentano sui progetti e nel contesto delle attività della Onlus, come, per esempio, ritiro di  donazioni, supporto a logistica, supporto a installazione materiale informatico. I requisiti specifici qui citati non sono vincolanti, ma si richiede buona predisposizione a collaborare alla vita quotidiana dei progetti, e a reagire con buona disposizione d’animo agli imprevisti, inevitabili nel  contesto della vita della favela Rocinha;

ü  Si richiede la partecipazione attiva all’iniziativa di Turismo Responsabile: oltre che un’opportunità di dare supporto alle  attività quotidiane necessarie della squadra, questa rappresenta un’opportunità personale di lavoro e di guadagno, e di approfondimento della conoscenza del contesto nel quale si opera.

 

QUALIFICHE E REQUISITI COMPORTAMENTALI

ü  Si richiede una forte motivazione a fare esperienza professionale nel contesto di project management nel contesto di  un progetto locale, se pur con un investimento personale, in  quanto il rimborso non coprir tutte le spese e vitto e alloggio saranno dimensionati alle possibilità della Onlus e alla vita di  favela;

ü  Una esperienza precedente, anche breve  (di qualche mese), nel contesto di un progetto di cooperazione internazionale, sarà considerata requisito preferenziale, meglio ancora se nel contesto di una favela brasiliana;

ü  Una esperienza  precedente di project management, anche in un contesto aziendale, sarà considerata requisito preferenziale;

ü  Si richiede una conoscenza base, anche teorica, e la comprensione del contesto sociale e della storia del Brasile e di Rio de Janeiro (informazioni che peraltro sono reperibili sul sito della Onlus stessa);

ü  Disponibilità a vivere in favela, realtà che può essere entusiasmante e che darà molto dal punto di vista umano, ma che pure presenta disagi legati alla carenza infrastrutturale, che principalmente si insidiano in un’interazione che manchi della comprensione e del rispetto del contesto; si richiede pertanto una buona predisposizione ad accogliere i consigli comportamentali nei confronti della popolazione locale e verso i colleghi;

ü  Buona capacità relazionale e pro-attività nella direzione della costruzione di  una partnership e di un’amicizia con una realtà aziendale e con individui, nella consapevolezza che si richiede di rappresentare la Onlus, la sua storia e i suoi principi;

ü  Titolo di  studio superiore attinente ai contenuti del progetto;

ü  La conoscenza del portoghese brasiliano è un requisito preferenziale;

ü  Buone conoscenze informatiche (utilizzo avanzato di  Excel, di  Word e Internet; conoscenze base di manutenzione dei PC);

ü  Ottime capacità di comunicazione scritta e verbale;

ü  Autonomia nella vita quotidiana anche nelle condizioni sopra descritte, e buona capacità di leadership e decisionale e di risoluzione dei problemi, così come predisposizione all’ascolto attivo dei colleghi e capacità di lavorare in squadra con rispetto; disponibilità a lavorare sotto stress e sotto pesante carico di  lavoro; capacità relazionali diplomatiche.

 

CRITERI DI  SELEZIONE

I CV inviati saranno pre-selezionati in funzione della coerenza con il profilo richiesto. I candidati selezionati saranno chiamati per colloqui (dal vivo, a Milano, o via Skype).

 

EVENTUALITÀ DI PROLUNGAMENTO DEL CONTRATTO

Al  fine di decidere l’estensione al periodo di  un anno, con possibilità di visto di lavoro (necessario per una regolare permanenza sul territorio di medio termine), sarà verificata la disponibilità di entrambe le parti in funzione di come sarà andata la prova di tre mesi in loco.

 

NOTA SUL RIMBORSO SPESE

Come si è specificato sopra, il rimborso spese riconosciuto sarà di min 800 Reais, max 1.000 reais al mese (circa min 270 € a 350 € al mese, a meno di fluttuazioni cambio – in coda una nota importante su questo valore), in funzione del livello di attinenza al profilo richiesto.

Questo valore corrisponde al rimborso di vitto e alloggio secondo i costi di vita di favela Rocinha, conducendo una vita semplice, per lo più all’interno della favela Rocinha (che pur trovandosi vicina al centro turistico della città, presenta un costo di vita inferiore), con rare eccezioni.

Il rimborso di costi extra legati al vitto e alloggio, qualora il candidato desideri legittimamente vivere di più le risorse turistiche della città, non sono inclusi in questa offerta. Il volo aereo e i trasferimenti non sono inclusi.

Saranno inclusi extra (cena, trasferimento) nel caso di missioni di lavoro fuori dalla favela (es. incontri per valutazione partnership), previa approvazione dell’amministrazione, caso per caso.

Come precedentemente specificato, in funzione del profitto e delle condizioni economiche della Onlus, c’è possibilità di bonus extra.Un’ulteriore integrazione potrà derivare dalla partecipazione attiva all’iniziativa di Turismo responsabilecome attività collaterale.

Scarica il Bando Project Manager col Sorriso

©2014 Il Sorriso Dei Miei Bimbi. All rights reserved. Powered by GianArb

User Login